di cani, musica, risvegli e di un’ostrica con le braccia

Partecipa al nostro gioco sul risveglio la cara ninja. NIente scarafaggi, a differenza del caro Franz, ma un cagnolone decisamente più bello….

ninjalaspia

Prendo nuovamente spunto da uno stuzzicante “invito” dell’incontenibile amica di matita Deborah Donato e, visto che sono in vena di injocazzimenti, scriverò di un risveglio, di un cane, di una sveglia amante del jazz e di un’ostrica con le braccia.

Invito all’ascolto della sveglia di Nin per iniziare la lettura

La sveglia di Nin “Yellow Dog Blues”

(durata 4 minuti e una manciata di secondi con un Louis Armstrong più classico che mai)

bc8


Il corpo dimenticato e una gamba a penzoloni fuori dal letto, mollemente reduce nel reclamare la fittizia frescura.

Un’altra notte abbreviata dall’insonnia. Si ritrovava ancora una volta con quella assai poco virile mascherina fucsia, allegra in piume e sbarlüsc, a coprirgli gli occhi per non esser più svegliato dal lucore del giorno appena fatto.

Simpatica quella mascherina, peccato che lo facesse sudare oltremodo. Svegliandolo.

L’aveva regalata a Francesca per i lunghi viaggi in aereo e, prendendola in giro, l’aveva sfidata a usarla in pubblico. Trecento sguardi attoniti non avrebbero intimidito…

View original post 595 altre parole

Annunci

4 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...