Geisha

«Immaginiamo di essere seduti, voi e io, in una stanza silenziosa affacciata su un giardino, a parlare del più e del meno e a sorseggiare una tazza di tè verde, e che il discorso cada su un fatto avvenuto tanto tempo prima e che io vi dica: “Il pomeriggio in cui incontrai quell’uomo… fu il più bello della mia vita, e anche il più brutto”. Sono convinta che mettereste giù la vostra tazza e replichereste: “Be’, come’è possibile? Era il più bello o il più brutto? Una cosa esclude l’altra!” Di solito riderei di me stessa, dichiarandomi d’accordo con voi, ma la verità è che il pomeriggio in cui incontrai il signor Tanaka Ichiro fu al tempo stesso il migliore e il peggiore della mia vita. Mi era sembrato un uomo così affascinante che persino il sentore di pesce che proveniva dalle sue mani aveva un che di profumato. Ma, se non l’avessi conosciuto, sono sicura che non avrei mai fatto la geisha».

A. Golden, Memorie di una geisha.

Annunci

4 Comments

  1. Ho letto il libro e ho avuto la fortuna di trascorrere questo Capodanno in Giappone, a Tokyo per la precisione, rincorrendo i luoghi di quelle pagine…è un viaggio, sia quello letterario che quello fisico, che consiglio a chiunque…una ricchezza inestimabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...