Insularità e scrittura

«La Sicilia è indubbiamente una delle due grandi isole letterarie del continente, l’altra è l’Irlanda. Entrambe hanno un’importantissima tradizione di scrittori e poeti, al punto che si dovrebbe riflettere sul legame specifico che esiste tra la condizione insulare e il bisogno di scrittura. Un bisogno spesso strettamente legato al tema della nostalgia, visto che, quando gli scrittori vivono lontani dall’isola natia, sublimano la nostalgia attraverso la scrittura».

Daniel Pennac

Nel 1919, Giovanni Gentile pubblicò “Il tramonto della cultura siciliana”, in cui ipoizzava che la diffusione della lingua itaiana in vari strati della popolazione, avrebbe comportato l’inserimento della letteratura siciliana in quella nazionale, facendo perdere la peculirità di quella. Eppure non credo che la “sicilianità” della letteratura sia solo una questione di lingua. C’è una insularità, dice bene Pennac, una Malìa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...