La parola non proferita. Manzoni e l’amore

Fotoattualità di Attilio Costantini , Ermengarda - insieme

“Amor tremendo è il mio.

Tu nol conosci ancora; oh! tutto ancora

Non tel mostrai; tu eri mio: secura

Nel mio gaudio io tacea; né tutta mai

Questo labbro pudico osato avria

Dirti l’ebbrezza del mio cor segreto.

– Scacciala, per pietà! Vedi; io la temo,

Come una serpe: il guardo suo m’uccide.

– Sola e debol son io: non sei tu il mio

Unico amico? Se fui tua, se alcuna

Di me dolcezza avesti… oh! non forzarmi

A supplicar così dinanzi a questa

Turba che mi deride… Oh cielo! ei fugge!

Nelle sue braccia!… io muoio!…”

Se fosse un sogno! e l’alba

Lo risolvesse in nebbia! e mi destassi

Molle di pianto ed affannosa; e Carlo

La cagion ne chiedesse, e, sorridendo,

Di poca fe’ mi rampognasse!

1822 Adelchi, IV Atto

“Concludo che l’amore è necessario a questo mondo: ma ve n’ha quanto basta, e non fa mestieri che altri si dia la briga di coltivarlo; e che col volerlo coltivare non si fa altro che farne nascere dove non fa bisogno. Vi hanno altri sentimenti dei quali il mondo ha bisogno, e che uno scrittore secondo le sue forze può diffondere un po’ più negli animi: come sarebbe la commiserazione, l’affetto al prossimo, la dolcezza, l’indulgenza, il sacrificio di se stesso: oh di questi non v’ha mai eccesso”.

1823 da “Fermo e Lucia” (cap. III)

“nella sua [storia] c’era mescolato per tutto un sentimento, una parola che non le pareva possibile di proferire, parlando di sé: e alla quale non avrebbe mai trovato da sostituire una perifrasi che non le paresse sfacciata: l’amore!”

1827 da “I Promessi Sposi” (cap. XVIII)

Ripensavo a Ermengarda, che Carlo Salinari ritiene la figura femminile più bella del Romanticismo italiano e riflettevo sul fatto che lei, la figura più forte dell’amore descrittto da Manzoni,  è, non a caso, figlia di Desiderio. Ermengarda è troppo riuscita, troppo vero il suo delirio per credere poi che per Manzoni l’amore serve solo a educare gli animi alla pazienza e ad aprire il cuore alla grazia. Ancora una volta, ho come l’impressione che di Manzoni si brami farne una immaginetta. Non so…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...