le correzioni

Tre più tre cose su Franzen (finito Le Correzioni).
Mi piace 
1. l’intreccio. Riesce a sorprenderti, a riprendere i personaggi da varie angolature.

2. I tempi. Usare il flashback senza colpo ferire.

3. Le parole.
Non mi piace.
1. Prendere i libri (vale per Le correzioni e anche per Purity) e pensare che una sforbiciata a 200 pagine non farebbe male.

2. Sono necessari così tanti personaggi?

3. Stai scrivendo un romanzo, non fai sociologia.
  

Annunci

2 Comments

  1. Ho letto solo Purity e condivido gran parte delle tue considerazioni anche se ovviamente solo riferendomi a questa sola lettura:
    1. L’intreccio risulta ben articolato ma in alcuni sviluppi risulta anche scontato.
    2. I tempi ed il correre avanti ed indietro negli anni risulta fondamentale alla struttura del libro.
    3. Le parole:
    3.1 Anche io ho trovato dei passi eccessivamente lunghi.
    3.2 Mi piace l’uso di tanti personaggi, serve a vedere la storia secondo diverse prospetive. E’ uno dei punti di forza dello scrittore.
    3.3 Franzen non è Tolstoij. Questa semplice verità serve a spiegare perché il suo obiettivo di scrivere romanzi storici perda in efficacia se confrontato ai grandi della letteratura. Ma comunque fa bene a puntare in alto lo scrittore americano anche se non sempre riesce a salire sul podio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...