Viaggio al termine della notte: inventarsi uno stile

Su Sai Scrivere questa settimana parlo di uno stile inconfondibile, quale quello del dott. Destouches.

  1. «È cominciata così. Io, avevo mai detto niente. Niente. È Arthur Ganate che mi ha fatto parlare. Arthur, uno studente, un fagiolo anche lui, un compagno. Ci troviamo dunque a Place Clichy. Era dopo pranzo. Vuol parlarmi. Lo ascolto. “Non restiamo fuori! mi dice lui. Torniamo dentro!”. Rientro con lui. Ecco. “‘Sta terrazza, attacca lui, va bene per le uova alla coque! Vieni di qua”».

  1. «Eccoci qui, ancora soli. C’è un’inerzia, in tutto questo, una pesantezza, una tristezza… Fra poco sarò vecchio. E la sarà finita, una buona volta. Gente n’è venuta tanta, in camera mia. Tutti han detto qualcosa. Mica m’han detto gran che. Se ne sono andati. Si son fatti vecchi, miserabili e torpidi, ciascuno in un suo cantuccio di mondo».

Partiamo da questi due incipit per parlare di uno degli stili più innovativi e imitati (spesso molto male) del Novecento. Si parte con una proposizione breve, assertiva, che ci trascina in modo colloquiale dentro la storia («È cominciata così»; «Eccoci qui, ancora soli»). I periodi sono brevi, i segni di interpunzione creano un ritmo sincopato, sono presenti ripetizioni. Il registro è decisamente basso, ma la scelta di questo stile non diventa meramente mimetica del parlato o della lingua francese “standard”, bensì porta all’invenzione di una nuova lingua, scoppiettante, poliforme, caotica, dalla sintassi spezzata e dalle frequenti esclamazioni.

«Il francese è una vecchia lingua, secca, decrepita’. (..) Io sono uno stilista, solo questo. Mi importa solo lo stile, dunque solo il colore».

continua…..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...